• ADDOMINOPLASTICA

    ADDOMINOPLASTICA

    L’addominoplastica è l’intervento chirurgico che permette di correggere le deformità a livello della regione addominale. Quando l’addome perde elasticità, per accumulo di tessuto adiposo o per gravidanza, la lipoaspirazione non è l’intervento più indicato. Si rende così necessario tale intervento chirurgico.
  • BRACHIOPLASTICA

    BRACHIOPLASTICA

    La brachioplastica, o lifting delle braccia, è l’intervento che consente di correggere la lassità cutanea localizzata a livello delle braccia, migliorando considerevolmente questa regione anatomica. Con l’età, per lassità delle strutture ligamentose e fasciali,oppure per importanti cali di peso, la regione delle braccia può andare incontro a cedimento.
  • CORREZIONE DIASTASI ADDOMINALE

    CORREZIONE DIASTASI ADDOMINALE

    La diastasi addominale è una problematica che può presentarsi dopo la gravidanza: i muscoli retti addominali decorrono longitudinali a destra e a sinistra dell’ombelico: con la gravidanza si allargano (come una bretella) e dopo la gravidanza possono non tornare alla posizione iniziale: nella parte centrale dell’addome non ci sono più i muscoli e rimane solo la fascia: questa zona è nettamente più debole e si intravede il contenuto dell’addome che spinge in fuori.
  • LIFTING COSCE

    LIFTING COSCE

    Il lifting cosce, o dermolipectomia inguinocrurale, è l’intervento che permette di migliorare l’area dell’interno cosce. La regione delle cosce, per una lassità costitutiva o per dimagrimento, può andare incontro a cedimento dell’elasticità della pelle. Tale inestetismo può ripercuotersi sulla vita di tutti i giorni, rendendo fastidiose anche semplici camminate, per la frizione dei tessuti che provoca frequenti irritazioni.
  • LIPOASPIRAZIONE

    LIPOASPIRAZIONE

    La lipoaspirazione (o liposuzione o liposcultura) è l’intervento chirurgico atto ad asportare gli eccessi di tessuto adiposo localizzati, al fine di migliorare il profilo corporeo. Tramite apposite canule si esegue l’aspirazione del grasso sfruttando un dispositivo a pressione negativa esterna. L’ideazione dell’intervento si deve alla fine degli anni 70 al Dottor Yves Gerard Illouz.