Cos’è il PRP?

Il PRP, ovvero plasma ricco di piastrine, è un potente concentrato di fattori di crescita in grado di stimolare la rigenerazione dei tessuti.  Si ottiene grazie a una tecnica che prevede la centrifugazione del sangue autologo (cioè prelevato dallo stesso paziente) all’interno di un processo che termina con la produzione di una parte di plasma ad alta concentrazione di piastrine. Inoltre, molto importante in caso di alopecia stimola la ricrescita di nuovi capelli.

Quali sono i benefici?

Il PRP è una delle terapie più recenti nella rigenerazione della pelle e del cuoio capelluto. Le piastrine a contatto con il derma liberano una grande quantità di fattori di crescita che stimolano la produzione di collagene, donando alla pelle un aspetto più tonico e liscio senza alterare la morfologia del volto.
In medicina estetica, è utilizzato per migliorare l’aspetto di aree quali ad esempio guance, zona oculare e perioculare, pieghe cutanee del collo.

Per chi è indicato?

Donne e Uomini, senza distinzione d’età.

  • Per chi vuole migliorare l’aspetto di guance, della zona oculare e perioculare e delle pieghe cutanee del collo.
  • Per chi vuole combattere la calvizie.
  • Per  chi vuole trattare delle cicatrici.
  • Per chi vuole trattare gli inestetismi procurati dall’acne.

 

I plus:

  • Totalmente naturale.
  • Indicato per tutti i pazienti.
  • Non prevede periodi di riabilitazione.

filler dr cappellina cesare

Nel sangue circolano sostanze riparatrici pronte a scendere in pista quando ti procuri una ferita. Sono le piastrine, che rigenerano in poco tempo pelle e tessuti.

E allora, perché non utilizzarle in forma concentrata per stimolare, in modo biologico, i processi riparativi? Ecco cos’è la PRP (platelet rich plasma): un campione del proprio plasma sanguigno, arricchito di piastrine autologhe (cioè provenienti dallo stesso organismo), trasformato in una potente medicina. Utile per combattere molti problemi.

Com’è questa terapia?

Il PRP è una delle terapie più recenti nella rigenerazione della pelle e del cuoio capelluto.
Le piastrine a contatto con il derma liberano una grande quantità di fattori di crescita che stimolano la produzione di collagene, donando alla pelle un aspetto più tonico e liscio senza alterare la morfologia del volto, ed è utile anche in altre sede corporee come mani e collo.

In medicina estetica, l’utilizzo del PRP si è diffuso nel trattamento dei tessuti cutanei e sottocutanei per migliorare l’aspetto di aree quali ad esempio guance, zona oculare e perioculare, pieghe cutanee del collo.